top of page

POSSIAMO MANTENERCI GIOVANI?

Aggiornamento: 7 nov 2023

Al momento la scienza sta lottando contro la morte solo quando si presenta una patologia, ma tutti desideriamo combattere per il mantenimento della giovinezza rallentando l’invecchiamento, che di fatto può essere considerato una vera e propria malattia cronica prolungata, causa stessa di tante altre patologie prima che effetto.

Se, in linea con autorevoli scienziati, accettiamo quindi di considerare la vecchiaia come una vera e propria patologia, allora dobbiamo accettare di curarla in maniera aggressiva per attivare al massimo i nostri circuiti evolutivi di sopravvivenza aiutando il corpo a trovare i pezzi di ricambio di cui avrà progressivamente bisogno.

Una delle più intriganti teorie proposta da David Sinclair considera l’invecchiamento “una perdita di informazione biologica della giovinezza” dove la continua esposizione a fattori di rischio delle abitudini malsane modella un’epigenetica nemica della nostra aspettativa di vita. L’85% del risultato che possiamo ottenere è determinato dalle nostre scelte e dai nostri comportamenti, una fortuna incompresa a guardare il mondo che ci circonda, la scienza ci indica che solo il 15% è ereditario! Negli Stati Uniti d’America, per fare un esempio concreto, stiamo assistendo a un’inversione della spettanza di vita a causa dello sviluppo nefasto di tante patologie cronico degenerative che colpiscono la popolazione e che sono tutte prevenibili grazie all’applicazione di chiare ed efficaci strategie.

 

Possiamo identificare e tracciare i fattori di rischio intervenendo in maniera predittiva ancor prima che preventiva misurando l’età biologica delle nostre funzioni rispetto a quella anagrafica, e operando in maniera individuale sui fattori del suo ringiovanimento. Si tratta però di un processo integrato di soluzioni da applicare come conseguenza di scelte personali orientate con decisione verso la propria qualità di vita, senza tralasciare elementi culturali che ci aiutino a conoscere e comprendere meglio i perché delle azioni necessarie. Ognuno di noi è direttamente responsabile della chiara comprensione che l’invecchiamento è una malattia, e della conseguente necessità di combatterla per ottenere la miglior versione di noi stessi, mantenere la salute e rimanere performanti a lungo.

Tutti desideriamo combattere per il mantenerci giovani rallentando l’invecchiamento
Possiamo mantenerci giovani?

La scienza, e l’esperienza che sovente la precede, ci forniscono già oggi tanti strumenti ad elevata efficacia per assemblare l’esercito di comportamenti e strategie che ci consentono di cambiare il paradigma classico dell’invecchiamento con il nuovo della Longevità Performante. Prendersi cura di se stessi assieme all’uso sapiente di nuove molecole e tecnologie, può rallentare il processo di invecchiamento e farci ottenere una vita in salute e performante, intesa come la capacità di fare attività con efficacia ed efficienza per lungo tempo.


 

Preservare la salute è come vincere alla lotteria: un po’ fortuna, un po’ ci ho provato! Non rendere performante il corpo in salute è come lasciare la vincita della lotteria dentro un cassetto… non sfruttare una condizione per andare al gradino superiore non è BeLongevity.

Gli studi su modelli animali hanno concesso di raddoppiarne la durata di vita e ci suggeriscono che l’uomo potrebbe vivere tra i 113 e i 150 anni in salute ma anche performante fino a ridosso della morte. È uno scenario straordinario che alimenta una sfida irrinunciabile. Possiamo affrontare questo obbiettivo con grande ottimismo consapevoli delle elevate possibilità di successo e degli straordinari risvolti sociali che queste possono garantirci: ingenti risparmi economici dirottabili sul benessere globale, rispetto e vantaggio tratto dalla sapienza e dalla conoscenza dei più anziani che saranno in grado di sostenere e sospingere con efficacia le giovani generazioni garantendogli un mondo migliore!

BeLONGEVITY nasce per aiutare concretamente tutti ad affrontare e vincere questa sfida.




1.934 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page