top of page

PER UNA PELLE SANA E GIOVANE

Ti sei mai chiesto quali sono i modi più efficaci per preservare la giovinezza della pelle e allontanare i segni dell'invecchiamento?

Con l'avanzare dell'età, la nostra pelle può iniziare a mostrare segni di usura, come linee sottili, rughe e macchie dell'età.

 

Sebbene ci siano molti ingredienti per la cura della pelle scientificamente studiati che hanno dimostrato di avere benefici significativi per la salute della pelle e il mantenimento di un aspetto giovanile, è importante rallentare la velocità con cui la pelle invecchia affrontando l'invecchiamento con un sano stile di vita, adottando un approccio proattivo alla nostra salute e al nostro benessere generale, compresa l'alimentazione, l'esercizio fisico e le abitudini quotidiane.

Una dieta corretta è sicuramente fondamentale per avere una pelle dall'aspetto giovane.

Ci sono vari alimenti che possono aiutare a far apparire la pelle migliore, come ad esempio:

·        Verdure a foglia verde, come cavoli, broccoli, cavoletti di Bruxelles, spinaci

·        Cioccolato fondente, con almeno il 70% di cacao

·        Melograno

·        Mirtilli e more

·        Pesci grassi (salmone, aringa, acciuga, sgombro; uova di salmone, lompo e aringa)

·        Tè e caffè

·        Olive e olio d'oliva

·        Pomodori (contengono licopene, che è più biodisponibile una volta cotto)

·        Noci

·        Semi di chia e semi di lino (contengono molti omega-3)

·        Spezie ed erbe aromatiche come origano, zenzero, pepe nero, timo e prezzemolo

Al contrario invece vari alimenti accelerano l'invecchiamento della pelle, come ad esempio i cibi fritti, i cibi zuccherati, i cibi amidacei (patate, pasta, riso, pane) e il latte, che attiva tutti i tipi di meccanismi di crescita e contiene galattosio, uno zucchero che gli scienziati usano per indurre l'invecchiamento negli animali.

Cercare quindi di evitare sostanze specifiche che possono peggiorare o invecchiare la struttura della pelle e inserire nella dieta gli alimenti che invece possono migliorane l’aspetto.

Oltre ad un sano stile di vita, oggi è possibile attingere a molti prodotti che affermano di migliorare l'aspetto della pelle invecchiata, ma può essere difficile sapere quali ingredienti sono veramente efficaci.

La ricerca scientifica ha identificato diversi prodotti che sembrano avere effetti promettenti sulla salute della pelle dal punto di vista della longevità.


Cosa fare per una pelle sana e dall'aspetto giovane? Un corretto stile di vita e il supporto di prodotti specifici scientificamente testati
Per una pelle sana e giovane

Vengono molto citati tra i contendenti per una routine di cura della pelle per la longevità topica:

1.      Retinoidi: sono una classe di composti derivati dalla vitamina A e sono stati ampiamente studiati per i loro benefici sulla pelle in quanto è stato dimostrato che promuovono la differenziazione delle cellule staminali in cheratinociti, importanti per la funzione di barriera cutanea, per la guarigione delle ferite e per mantenere la salute della pelle e prevenire i cambiamenti legati all'età. Aiutano a prevenire i danni cutanei legati alla glicazione, promuovono l'eliminazione delle cellule senescenti e migliorano la funzione mitocondriale della cute.

2.      Creme con protezione solare: prodotti essenziali per proteggere la pelle dagli effetti dannosi delle radiazioni UV che, oltre a causare scottature e invecchiamento precoce con danni al DNA, stress ossidativo e rottura del collagene e dell'elastina nella pelle, aumentano anche il rischio di cancro alla pelle. La protezione solare protegge la pelle dall'invecchiamento prevenendo la formazione di radicali liberi; protegge la pelle dalla degradazione del collagene e dell'elastina che conferiscono alla pelle forza, elasticità e consistenza liscia. Il grado di protezione raccomandato per l'uso quotidiano è idealmente da 15 a 30.

3.      Vitamina C: è un potente antiossidante che può aiutare a proteggere la pelle dallo stress ossidativo e dai danni ambientali. È necessario però fare attenzione a prodotti per la cura della pelle contenenti vitamina C, come ad esempio creme e sieri: la vitamina C è infatti è molto instabile e si ossida rapidamente e per cercare di rimediare a questo problema le aziende produttrici spesso la combinano con antiossidanti, senza migliorare di molto i risultati, o inserendo dosi molto alte di vitamina C (fino al 30%) rendendo così i prodotti troppo acidi per la pelle di alcune persone.

4.      Acido ialuronico: è un umettante che attrae e trattiene le molecole d'acqua aiutando a idratare la pelle e migliorarne la struttura. Riduce l'infiammazione della pelle, inibendo la produzione di citochine infiammatorie e migliora la funzione mitocondriale nelle cartilagini. Può essere ingerito per via orale, apportando benefici anche agli strati più profondi della pelle o essere applicato localmente sotto forma di siero o come componente di una crema idratante. È necessario fare attenzione a prodotti con peso molecolare troppo basso perché possono portare a irritazione e infiammazione.

5.      AHA e BHA: gli alfa-idrossiacidi e i beta-idrossiacidi sono due tipi di acidi esfolianti diventati ingredienti popolari per la cura della pelle grazie alla loro capacità di migliorarne la struttura. Gli AHA più comunemente utilizzati nei prodotti per la cura della pelle sono l'acido glicolico e l'acido lattico, mentre il BHA più comune è l'acido salicilico. In generale hanno molti benefici per la pelle, tra cui: esfoliazione, prevenzione dell'acne e riparazione dei danni causati dal sole; attenzione perché possono causare irritazione e sensibilità della pelle.

6.      Peptidi: brevi catene di aminoacidi che, se applicati localmente sulla pelle, possono penetrarla e segnalare al corpo di produrre più collagene. Alcuni peptidi hanno anche proprietà antinfiammatorie.

 

In conclusione, troviamo anche alla base della cura della pelle un sano stile di vita, con particolare attenzione alla dieta, alla pratica di attività fisica e alla gestione di sonno e stress. L’aiuto aggiuntivo che possono darci alcuni prodotti commerciali è in numerosi casi scientificamente provato e testato, ma è sempre meglio utilizzare i prodotti sotto la guida di un dermatologo o di un professionista della cura della pelle.

BeLONGEVITY nasce per aiutare concretamente tutti a conoscere ed applicare queste straordinarie informazioni della scienza.

 
  • Farris PK et al. Topical vitamin C: a useful agent for the treatment of photoaging and other dermatological conditions. Dermatol Surg, 2005, DOI: 10.1111/j.1524-4725.2005.31725Gorouhi, F et al. Role of topical peptides in the prevention or treatment of aging skin. International Journal of Cosmetic Science, 2009, DOI: 10.1111/j.1468-2494.2009.00490.x

  • Grishko V et al. Effects of hyaluronic acid on mitochondrial function and mitochondria-driven apoptosis following oxidative stress in the human chondrocyte. Journal of Biological Chemistry, 2009, DOI: 10.1074/jbc. M804178200

  • Hughes MC et al. Sun protection and prevention of skin aging: a randomized trial. Ann Intern Med, 2013, DOI: 10.7326/0003-4819 -158-11-201306040-00002

  • Jegasothy SM et al. Efficacy of a new topical nano-hyaluronic acid in humans. J Clin Aesthet Dermatol, 2014, PMID: 24688623

  • Juncan A et al. Benefits of hyaluronic acid and its combination with other bioactive ingredients in cosmeceuticals. Molecules, 2021, DOI: 10.3390/molecules26154429

  • Lopez-Otin C et al. Loss of MT1-MMP causes cellular senescence and nuclear defects that can be reversed by retinoic acid. The Embo journal, 2015, DOI: 10.15252/embj.201490594

  • Mahmoud BH et al. Impact of long-wavelength UVA and visible light on melanocompetent skin. J Investi Dermatol, 2010, DOI: 10.1038/JID.2010.92

  • Mukherjee S et al. Retinoids in the treatment of skin aging: an overview of clinical efficacy and safety. Clin Interv Aging, 2006, DOI: 10.2147/ciia.2006.1.4.327

  • Pullar JM et al. The role of vitamin C in skin health. Nutrients, 2017, DOI: 10.3390/nu9080866

  • Telang PS et al. Vitamin C in dermatology. Indian Dermatol online J, 2013, DOI: 10.4103/2229-5178.110593

  • Varani J et al. Vitamin A antagonizes decreased cell growth and elevated collagen-degrading matrix metalloproteinase and stimulates collagen accumulation in naturally aged human skin. J Invest Dermatol, 2000, DOI: 10.1046/j.1523-1747.2000.00902.x

  • Zhang P et al. Vitamin C promotes proliferation of human adipose tissue-derived stem cells via the p53-p21 pathway. Organogenesis, 2016, DOI: 10.1080 /15476278.2016.1194148

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page