top of page

BENESSERE VAGO

Benessere vago, una metafora per sottolineare quanto il nervo vago sia un potente ago della bilancia per il nostro sistema nervoso. I diversi livelli del suo tono si associano a diversi stati di benessere psicofisiologico. Non a caso influenza i nostri stati psicologici (stati affettivi, regolazione emotiva, funzioni esecutive) e la flessibilità delle risposte adattative. Tecniche di respirazione e tecniche strumentali sono oggi largamente usate per ripristinare un adeguato livello di attivazione.

 

Questo nervo che “vagabonda” in larga parte nel nostro sistema biologico si costituisce di una famiglia di fibre nervose di diversa natura, fibre che conducono sensazioni (fibre sensoriali) e fibre che generano movimento (fibre motorie); tutte con l’obiettivo di portare informazioni dal basso verso l’alto per elaborare risposte. La diversità delle fibre che lo costituiscono fa sì che si possa intervenire su esso in diversi modi.

Benessere vago, una metafora per sottolineare quanto il nervo vago sia un potente ago della bilancia per il nostro sistema nervoso
Benessere vago

Dallo stato di attivazione del nervo vago dipende la capacità di sapersi rilassare e tornare in fisiologia in breve tempo e quindi di recuperare da eventi e situazioni più o meno impattanti. Ma come sapere quale è il livello di attivazione del nostro “vago”? Misura il tuo ritmo cardiaco nelle fasi di inspirazione ed espirazione, maggiore è la loro differenza maggiore è il tono vagale e maggiore è il tuo benessere psicofisico. Se così non fosse scegli tra queste due tecniche per modificare la tua “coerenza cardiaca”. Se c’è un contesto in cui ti senti particolarmente attivato, in cui il senso di allerta si fa sentire prova a concentrarti su un dettaglio divertente di questo conteso e continua con la tua performance. Il piacere e il senso di padronanza una volta esperito hanno un effetto benefico sull’attivazione vagale. Se invece ami più muoverti che pensare usa l’esercizio fisico, settati su una media intensità, anche il 70% della tua frequenza cardiaca massima va bene e magari cerca anche di allenare la tua coordinazione motoria. Il vago integra informazioni di diversa natura e così lo allenerai alla grande!

BeLONGEVITY nasce per aiutare concretamente tutti a conoscere ed applicare queste straordinarie informazioni della scienza.

 
  • Bottaccioli F. Polivagal Theory. An erroneus theorization on a very important nervous circuit. Pnei Review, Franco Angeli, 2022

  • Minnelli A et al. The vagal function: a link between psyche, brain and body. Pnei Review, Franco Angeli, 2022

  • Sinibaldi F. 7 modi per stimolare il nervo vago. www.insciences.io, 2023


BeLongevity Convention, 2-3 Dicembre 2023, Roma
BeLongevity Convention



Post recenti

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page